Controllo del titanio

Per assicurare l’immissione sul mercato di materiale e lavorati in titanio della massima affidabilità è fondamentale il controllo delle caratteristiche del titanio in tutte le fasi di produzione, dall’approvvigionamento della materia prima alla consegna del prodotto finito.

Prove, controlli e collaudi sono effettuati sempre in accordo a specifiche tecniche, procedure e manuali di qualità: un controllo scrupoloso è fondamentale soprattutto in quelle situazioni critiche, dove una singola imperfezione potrebbe compromettere il corretto funzionamento di grandi impianti e mettere a rischio la struttura all'interno della quale sono collocati oltre all’incolumità dei lavoratori.

Il mercato predilige prodotti in titanio di alta qualità e spesso con valori di ferro ed idrogeno molto bassi: per questo Titalia realizza su richiesta specifiche analisi chimiche sulla composizione del prodotto acquistato e ne accerta la corretta composizione. Sempre su richiesta il materiale viene anche sottoposto a prove meccaniche di trazione e resilienza ed internamente vengono eseguiti i "Non destructive tests", ovvero ultrasuoni (livello II)  e liquidi penetranti a contrasto di colore (livello II), in conformità con gli standard europei internazionali UNI EN ISO 9712 ed americani ASNT-TC-1A.
 
Ogni fase della lavorazione prevede inoltre un attento esame dimensionale tramite l’impiego di calibri, micrometri e metri.